A zonzo intorno a Cima Nives

17 febbraio 2008

Postato da Pietro in Scialpinismo - Alta Val d'Isarco

Oggi, domenica 17 febbraio, ci troviamo in 17 a Vipiteno per dirigerci verso le CROSTE di cima Stilves. A salvarci da una giornata sfortunata ci pensa un gran colpo di clacson quando stiamo per risalire in macchina: ci imabattiamo in Rina e Pierenrico che da alcuni giorni sguazzano nella polvere da queste parti. In breve ci prendiamo degli stormeniti e veniamo dirottati in val Racines per salire un paio di panettoni nella zona di cima Fleckner (la famosa cima NIVES). Dato che c'è neve anche in Trentino non dobbiamo - come successo più volte negli anni passati - penare molto per parcheggiare e partiamo in ordine sparso. Mi metto d'accordo con Nicola, che ha messo a disposizione 2 radioline, per tenerne una in testa al gruppo, mentre lui dovrebbe chiudere in maniera da poter sempre rimanere in contatto. Chiamo alcune volte senza ottenere risposta fino a che, all'ennesimo "Nicola, ci sei?", sento la risposta: "sa ghe?". La voce non viene però dalla radio: Nicola mi ha raggiunto e così va a farsi benedeire l'idea di tenere i contatti tra testa e coda del gruppo. Va beh, l'itinerario è facile e l'abbiamo disseminato delle ormai classiche frecce cdm®. Quando gli spazi si ampiliano all'uscita dal bosco si apre di fronte a noi una serie infinita di possibilità sui pendii che scendono dalle cime. Puntiamo per prima su cima Fleckner, raggiungendone l'anticima a gruppetti con intervallo di qualche minuto l'uno dall'altro, tanto che quando i primi scendono gli ultimi hanno ancora da arrivare. Sulla discesa, nonostante siano già passate parecchie persone, c'è ancora un sacco di spazio per disegnare ognuno la sua bella serpentina su una neve praticamente perfetta (una ventina di centimetri di fresca su fondo duro). Spinti dall'entusiasmo rimettiamo le pelli e risaliamo, chi fino alla malga, chi fino alla sella tra Piccola di Montecroce e Monte Fumaiolo. Discesa ancora super fino alla strada forestale, dove bisogna spingere un po' per tornare a collegarsi all'itinerario di salita. Finale di rito al bar di Stalla con Luca Russo e Polver a tener banco e gli altri ad ascoltare.

Commenti

Commento postato da Claudio il 20 febbraio 2008

Peccato che non c‘ero anch‘io....mi sa che mi sono perso una bellissima giornata...anca se ere en massa!!

Spero di esserci la prossima volta...forse questo week end...ma non sono sicuro

Invia un commento





* = campo facoltativo





Codice antispam, tentativo 1 di 4